Menu

GIRODIRE' - Fiabe e Leggende della tradizione popolare italiana

GIRODIRE' - Fiabe e Leggende della tradizione popolare italiana

Fiabe e leggende della tradizione popolare italiana ( senza destinazione d'età ) narrate da Maurizio Mosetti.
Nell’Ottocento quella che noi oggi siamo abituati a considerare “letteratura per l’infanzia” non aveva una destinazione d’età. Era un racconto di meraviglie, una piena espressione dei bisogni poetici.
Si tratta di fiabe e leggende della tradizione popolare italiana, racconti di giovani immortali, zappatori musicisti, barbieri orologiai, figlie da maritare, bambini petrilli, ragni e “sarcicce”...

IL GHIACCIAIO DEL RUTOR 05.11.2020, 10:34
IL GHIACCIAIO DEL RUTOR

<p>Leggenda narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Dove si racconta che in un tempo lontano il Rutor era una vasta distesa di prati e pinete. Divenne un ghiacciaio a causa di un castigo divino. Il Rutor è uno dei più vasti ghiacciai della Valle d’Aosta.</p><br><p>(da Tersilla Gatto Chanu, <em>Saghe e leggende delle Alpi</em>, Newton Compton, Roma, 2011, rid. e adatt.)</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

IL NASO D'ARGENTO 28.10.2020, 08:40
IL NASO D'ARGENTO

<p>Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>C'era una lavandaia che era rimasta vedova con tre figliole. S'ingegnavano tutte e quattro a lavar roba più che potevano, ma pativano la fame lo stesso. Un giorno la figlia maggiore disse alla madre: - Dovessi anche andare a servire il Diavolo, voglio andarmene via di casa. - Non dire così, figlia mia, - fece la madre. - Non sai cosa ti può succedere. Non passarono molti giorni e a casa loro si presentò un signore vestito di nero, tutto compito, e col naso d'argento...</p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

I TRE GIORNI DELLA MERLA 18.10.2020, 19:50
I TRE GIORNI DELLA MERLA

<p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Leggenda della Lombardia. Dove si racconta che l’espressione “I tre giorni della merla”, per indicare gli ultimi tre giorni di gennaio, considerati i più freddi dell’anno, trae origine dalla vicenda di una merla e dei suoi tre merlotti, che risale ai tempi in cui i merli erano bianchi.</p><br><p>(da Laura Maragnani e Franco Fava, Leggende e storie milanesi, Libreria Meravigli Editrice, Milano, 1984)</p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

LA FIABA DEI GATTI 10.10.2020, 09:57
LA FIABA DEI GATTI

<p>Fiaba della Terra d'Otranto tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Una donna aveva una figlia e una figliastra, e questa figliastra la teneva come un ciuco da fatica, e un giorno la mandò a cogliere cicorie. La ragazza va e va, e invece di cicoria trova un cavolfiore: un bel cavolfiore grosso grosso. Tira il cavolfiore, tira, tira, e quando lo sradicò, in terra s'aperse come un pozzo. C'era una scaletta e lei discese.</p><br><p>Trovò una casa piena di gatti, tutti affaccendati. C'era un gatto che faceva il bucato, un gatto che tirava acqua da un pozzo, un gatto che cuciva, un gatto che rigovernava, un gatto che faceva il pane. La ragazza si fece dare la scopa da un gatto e l'aiutò a spazzare, a un altro prese in mano i panni sporchi e l'aiutò a lavare, all'altro ancora tirò la corda del pozzo, e a uno infornò le pagnotte...</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

IL VECCHIO CHE MANGIO’ CARNE DI DIAVOLO 05.10.2020, 11:12
IL VECCHIO CHE MANGIO’ CARNE DI DIAVOLO

<p>Fiaba popolare dell'Irpinia.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Ci fu un tempo che la gente non raccontava frottole: allora gli spiriti del male esistevano davvero e ti comparivano dinanzi, con l’addensarsi delle tenebre della notte. Narra la leggenda che il popolo dei diavoli si raduna periodicamente nei pressi della Mefite, un laghetto sulfureo, che si trova nella Valle d’Ansanto. Si racconta pure che in questo posto ogni seicentosessantasei anni si ripete l’adunata generale dei Nemici di Dio, allo scopo di contarsi e verificare di quanto sia aumentato il loro numero. Constatato l’incremento, per la gioia i diavoli si abbandonano fino al primo chiarore del giorno a una danza sfrenata, accompagnandosi con rutti pestilenziali e con scoregge rumorose come tuoni...</p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

LA SCIENZA DELLA FIACCA 05.09.2020, 12:34
LA SCIENZA DELLA FIACCA

<p>Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Facezia proverbiale triestina, che si lega a un antico tema novellistico: la gara della pigrizia, e alla tradizione di canzonatura dei molli costumi del Levante. Coi minimi mezzi, quell'orto sotto il sole all'ombra dei fichi, quei cuscini, quella lentezza, viene evocato tutto un paesaggio.</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

GIUSEPPE CIUFOLO CHE SE NON ZAPPAVA SUONAVA LO ZUFOLO 20.08.2020, 09:40
GIUSEPPE CIUFOLO CHE SE NON ZAPPAVA SUONAVA LO ZUFOLO

<p>Fiaba abruzzese tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

LI MINCHIONI SE NE STANN’A CASA SUA 03.07.2020, 02:00
LI MINCHIONI SE NE STANN’A CASA SUA

<p>Fiaba della tradizione romana raccolta da Giggi Zanazzo (1860 – 1911).</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>C‘era una volta un gallo che siccome s’era annoiato di stare al suo paese, si mise in viaggio per girare il mondo.</p><br><p>Cammina, cammina e cammina, si fece notte; allora lui bussò a una casa per trovare alloggio. Bussa bussa.</p><br><p>“Chi è?”</p><br><p>“So’ gallo.”</p><br><p>“E io so’ gallina,” rispose la padrona di dentro.</p><br><p>Gli aprì la porta e l’invitò a cena; e intanto che il gallo mangiava, disse alla padrona che lui viaggiava per il mondo per divertirsi. Allora gallina gli fece:</p><br><p>“Si nun v’annojo, domani a matina viengo co’ voi.”...</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

LA BANDIERA 17.06.2020, 10:01
LA BANDIERA

<p>Fiaba della tradizione romana raccolta da Giggi Zanazzo (1860 - 1911).</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>C‘era una volta un re che aveva una bella figlia; ma questa ragazza era sempre triste e malinconica, e non rideva mai. Figuratevi il padre, poveretto, quanto ce s’addannava a vedella accusi tutt’accorata! E per quanto aveva fatto fare feste nel paese, giochi, teatri, cose… non gli era mai riuscito di vedere dalla figlia fà la bocca risarèlla...&#160;</p><br><p><br></p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message

LA CAMICIA DELL'UOMO CONTENTO 08.06.2020, 17:31
LA CAMICIA DELL'UOMO CONTENTO

<p>Fiaba di origine friulana, tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino.</p><br><p>Narrata da Maurizio Mosetti.</p><br><p>Un Re aveva un figlio unico e gli voleva bene come alla luce dei suoi occhi. Ma questo Principe era sempre scontento. Passava giornate intere affacciato al balcone, a guardare lontano.</p><br><p>— Ma cosa ti manca? — gli chiedeva il Re. — Che cos’hai?</p><br><p>— Non lo so, padre mio, non lo so neanch’io.</p><br><p>Sei innamorato? Se vuoi una qualche ragazza dimmelo, e te la farò sposare, fosse la figlia del Re più potente della terra o la più povera contadina!</p><br><p>— No, padre, non sono innamorato...</p><br><br>--- <br><br>Send in a voice message: https://anchor.fm/maurizio-mosetti/message